filippo-macchiarelli-basso-scuoladimusica-org

Inizia giovanissimo a studiare pianoforte, per passare poi al sassofono, al flauto traverso, alla chitarra classica ed infine al basso elettrico. Inizia nel 1996 a studiare con il Maestro Stefano Mora, e avvicinandosi al rock anni ’70 e al progressive vince, con le formazioni Endless Enigma e Domino, tre edizioni del concorso Scorribande a Senigallia(An) dal 1999 al 2000.
Prosegue l’approfondimento jazzistico con i Maestri Roberto Gazzani , Gabriele Pesaresi e Luca Pecchia.
Si diploma nel luglio del 2011 in contrabbasso classico presso il Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro sotto la guida del maestro C. Gobbi.
Dal 2008 al 2011segue i corsi di basso elettrico all’accademia musicale pescarese sotto la guida del noto compositore/bassista Maurizio Rolli.
Frequenta nel 2006 e nel 2007 i seminari di Arcevia in Jazz dove studia jazz e canto gospel con il Maestro Reverend Lee Brown.
Vince nel 2007 il Premio Metauro con il gruppo etno-cantautorale Rossocolore, nel quale spicca come co-autore arrangiatore di numerosi brani nel disco autoprodotto “Volumeuno”.
Vince nello stesso anno il concorso nazionale per musicisti emergenti “Musiconda” a Loreto con il gruppo jazz/fusion Havona.
Prende parte a numerosi concerti con Paola Turci, Irene Grandi, Simone Cristicchi, Linda Valori, Stadio, Francesco di Giacomo, P.F.M, Brian Auger, Yellow Jackets, Tricycles (D. De Idda, J. Arnold, M. Giammarco), Fabio Zeppetella, Ellade Bandini, Ares Tavolazzi ed inoltre ha suonato con Giovanni Allevi, Flavio Boltro, Gianni Giudici, Daniele Di Gregorio, Giovanni Falzone, Max Ferri, Alessandro Fariselli, Massimo Morganti, Kelly Joyce, Joyce Youille,Loretta Grace, etc.
Vince nel 2010 il Fara music Festival e il Mediterraneo jazz festival con il gruppo jazz/fusion Havona.
Nell’estate del 2010 prende parte come invitato d’onore insieme al gruppo musicale Havona alla manifestazione “Albania è cultura”, organizzata dall’Università Europea per il turismo ed il Ministero della cultura e lo sport del paese delle aquile, tenutasi nel sito archeologico di Apollonia, a pochi chilometri da Tirana.
Incide nel maggio del 2010 con lo stesso gruppo il disco omonimo “Havona” e nel settembre del 2011 il disco “Terminal 3” sotto l’etichetta Rara Records, promosso con un tour in prestigiosi jazz club in Italia e in Francia nel periodo di ottobre/novembre dello stesso anno.
Entrambi i dischi sono stati recensiti positivamente dalle più importanti riviste e siti internet del panorama jazzistico italiano, come Jazz Italia (Alceste Ayroldi),Roma in Jazz (Andrea Valiante), JazzIt (maggio 2012), Musica Jazz (giugno 2012).
Nel maggio del 2012 entra a far parte della band di Loretta Grace (nuova promessa del soul italiano e attrice principale del musical Sister Act andato in scena a Milano tra il 2011 e il 2012) con la quale si esibisce in prestigiosi jazz club e festival italiani, come il Blue Note di Milano, il Gru Village di Torino, la Mole Vanvitelliana all’interno della rassegna “Amo la Mole”, ecc.
Collabora come bassista/contrabbassista in numerose corali marchigiane come il “Bebop Chorus” di Arcevia, il coro “G.Tomassini” di Serra dei Conti, il coro Polifonico città di Tolentino e il coro Polifonico di Pesaro.
È laureato con 110 e lode in Archeologia presso la facoltà di Conservazione dei beni culturali di Bologna.
In ambito classico ha seguito numerose master class con i contrabbassisti Antonio Sciancalepore (primo contrabbasso dell’orchestra dell’accademia nazionale di S.Cecilia), Alberto Bocini(Primo Contrabbasso dell’orchestra S.Cecilia diRoma, all’Orch. del Teatro alla Scala di Milano, dalla London Symphony Orch. di Londra all’Orch. del Maggio Musicale Fiorentino), Gianandrea Pignoni (primo contrabbasso del Teatro Comunale di Bologna) e Riccardo Donati (primo contrabbasso del Maggio Fiorentino), con il quale attualmente studia privatamente.
Nel 2010 è selezionato come contrabbassista nel corso regionale di alto perfezionamento per professori d’orchestra “Progetto Sipario”.
Ha collaborato con diverse orchestre come l’Orchestra del Conservatorio di Pesaro, l’Orchestra Feronia di S. Severino Marche, l’orchestra Regionale delle Marche, l’orchestra dei fiati di Ancona, l’orchestra dei fiati di Porto San Giorgio e l’Orchestra Progetto Sipario.
Con quest’ultima, dopo aver tenuto molti concerti nelle Marche sotto la guida del M° Alessandro Ferrari, M° Roberto Polastri, M° Giorgio Paronuzzi, ha partecipato nel luglio del 2010 al 36° Festival della Valle D’Itria a Martina Franca, nel nuovo allestimento di Livietta e Tracollo di Giovanni Battista Pergolesi e di Pomme d’api di Jacques Offenbach.
Nel luglio dello stesso anno suona al Tuscia Opera Festival sotto la direzione del Maestro Stefano Vignati, nella rappresentazione di “Cavalleria Rusticana” di Mascagni.
In ottobre, sempre con l’Orchestra Sipario, ha realizzato numerosi concerti, tra cui “Omaggio a Pergolesi” a Bosco Chiesanuova e a Bardolino (VR).
Nel dicembre del 2010 ha inaugurato la Stagione Concertistica dell’Ente Concerti di Pesaro sotto la direzione del M° Jordi Bernacer eseguendo la Sinfonia n. 2 di J.Brahms e la Sinfonia n. 5 di L. van Beethoven.
Con la medesima orchestra ha preso parte alla 43° Stagione Lirica di Tradizione del Teatro “G.B.Pergolesi” Jesi per la rappresentazione di due dittici di J. Offenbach “Pomme d’Api” e “Monsieur Chauflery” sotto la direzione del M° Salvatore Percacciolo.
Nello stesso anno ha suonato presso il Teatro dell’Aquila di Fermo, sotto la direzione del Maestro Donato Renzetti, in un programma sinfonico dedicato alle celebrazioni per l’Unita d’Italia.
Dal l’aprile del 2011 fa parte dell’orchestra giovanile fondazione Pergolesi Spontini, con la quale ha suonato in prestigiosi festival come il Tuscia Opera Festival di Viterbo, nell’estate del 2011,sotto la direzione del M° Stefano Vignati e il Festival ”Il tempo delle capitali” di S.Pietro Burgo, sotto la direzione del M° Mirco Barani.
Nel dicembre dello stesso anno chiude con la medesima compagine orchestrale al teatro Pergolesi di Jesi la 44esima stagione lirica di tradizione, con il concerto lirico dedicato al 150°dell’Unità d’Italia diretto dal M° Roberto Polastri.
Il 16 dicembre del 2011, in occasione del bicentenario della Camera di Commercio di Ancona esegue con la medesima orchestra un concerto sinfonico al Teatro G.Pergolesi di Jesi, diretto dal M° Mirco Barani, suonando musiche di G. Verdi, G. Rossini, G. Puccini e G. Spontini.
Nello stesso mese prende parte, assieme al’Orchestra Giovanile fondazione Pergolesi Spontini, al concerto tenutosi alla Sala Nervi in Vaticano sotto la direzione del M° Giovanni Allevi, suonando composizioni del medesimo.