Scuoladimusica.org Manifesto

Non esistono note sbagliate”

Miles Davis

Scuoladimusica.org è una associazione culturale musicale.

Le attività organizzate da Scuoladimusica.org sul territorio nazionale sono: lezioni, seminari, concerti, pubblicazione di materiale didattico e risorse per musicisti, creazione di communities online, produzioni musicali, sviluppo software, collaborazione con enti per ottemperare ai fini statutari.

Poiché si tratta di una ASSOCIAZIONE, Scuoladimusica.org è basata sulla COLLABORAZIONE di tutti i suoi SOCI e COLLABORATORI per l’ideazione e l’attuazione dei fini statutari.

Tutte le attività di Scuoladimusica.org necessitano di collaborazione da parte di tutti i soci e collaboratori, ognuno con un proprio ruolo con diritti e compiti coordinati dal Consiglio Direttivo.

Per la realizzazione di tali attività Scuoladimusica.org utilizza tutti i canali comunicativi, tutte le risorse organizzative e le capacità attuative a sua disposizione.

Scuoladimusica.org utilizza risorse a 360° per la realizzazione dei suoi obiettivi: seminari, lezioni, concerti, pubblicazione di materiale didattico, costituzione di una community presso www.scuoladimusica.org, organizzazione di eventi, produzioni musicali ed ogni altra iniziativa finalizzata al suddetto scopo .

E’ di vitale importanza per la sopravvivenza e la crescita di Scuoladimusica.org che tutti i soci e collaboratori siano informati, resi partecipi e supportino le sue attività nel pieno rispetto dello statuto e del regolamento.

Ogni singolo individuo è indispensabile per la realizzazione di ogni obiettivo. Ogni singolo individuo trova voce e espressione nella collaborazione con gli altri soci e collaboratori.

Lo sviluppo dell’associazione è direttamente proporzionale all’impegno che ogni socio impiega nelle attività dell’associazione stessa.

Più persone sono impiegate (coordinate in progetti coerenti) nella ricerca e nello sviluppo di nuove risorse per la diffusione della cultura musicale, prima il termine “musicista” riacquisterà valore in una nazione dove il suo significato è confuso, mancante della comprensione del valore e del rispetto che gli si deve.

LA DIDATTICA

La massima divulgazione della musica è prerogativa essenziale dell’associazione culturale Scuoladimusica.org e proprio in funzione di questo obiettivo è pensato l’approccio alla didattica. In questo senso le lezioni sono fortemente permeate dal tentativo di creare una relazione tra insegnante e allievo, incontro in cui l’insegnante si mette a disposizione dell’allievo cercando di rispondere al suo bisogno di conoscere e scoprire il linguaggio musicale. Tale percorso passa attraverso l’insegnamento di alcuni elementi teorico/tecnici indispensabili al funzionamento e alla comprensione del lessico musicale. Viene posta particolare attenzione alla curiosità degli allievi ed è richiesto ad ogni insegnante di prendere in seria considerazione qualsiasi domanda o interesse espresso verso i più disparati argomenti musicali. Tale caratteristica è indispensabile per tenere acceso l’interesse nell’allievo e allo stesso tempo permette di costruire un percorso ad hoc per ogni persona che frequenta i corsi.

Questo non significa tuttavia che si possa sempre affrontare l’argomento richiesto dall’allievo: se il tema di interesse richiede abilità e conoscenze tecnico/teoriche non ancora sviluppate, sarà opportuno che l’insegnante lo prepari, spiegando la necessità del percorso e trovando accordo con l’allievo.

Nell’ottica dell’approccio di Scuoladimusica.org una richiesta di approfondimento diventa un’occasione per affrontare tutta una serie di argomenti e problematiche che condurranno nel tempo l’allievo a suonare la musica che lo rappresenta e per cui si emoziona.

L’ESPERIENZA

Ciò che forma una persona nel fisico e nel carattere è sicuramente l’esperienza, cioè la possibilità di confrontarsi con delle situazioni reali e non virtuali, in cui ad ogni azione concreta corrisponde una reazione concreta. Sulla base di questo principio, Scuoladimusica.org costruisce il percorso didattico-formativo. Gli allievi vengono subito messi in contatto con lo strumento che desiderano senza dover attendere periodi preparatori di teoria musicale; l’aspetto teorico di base, viene affrontato insieme alla pratica strumentale. Ciò fa sì che da subito si possa vivere l’esperienza dello strumento e si possa godere del contatto con lo strumento stesso.

In linea con tutto ciò ci sono anche i numerosi eventi (saggi, concerti) che l’associazione organizza. Durante l’anno di lezioni c’è la possibilità di esibirsi in diverse occasioni offrendo agli allievi l’opportunità di suonare in pubblico e sperimentare strada facendo, le abilità e le conoscenze apprese. Questi momenti hanno una forte funzione formativa perché da un lato gratificano e rivitalizzano l’allievo nell’interesse alla musica facendogliela vivere da protagonista. D’altra parte possono essere altrettanto utili, laddove si verifichino, affrontare difficoltà esecutive o altri limiti perché questo tipo di esperienza permette di verificare sulla propria pelle lacune non ancora comprese. E’ compito dell’insegnante cercare di restituire all’allievo un’opinione dei risultati e della preparazione dello stesso al fine di realizzare un dialogo in cui anche l’allievo esprime il suo punto di vista e dal quale dialogo si tracci il nuovo segmento di percorso da seguire nella didattica. Così vale anche per la partecipazione ai saggi. E’ diritto di ogni allievo decidere di partecipare o meno agli eventi pubblici. Compito dell’insegnante è di verificare la preparazione e di segnalare il proprio parere in merito. Questo principio non vuole affatto mettere in secondo piano il ruolo dell’insegnante ma sottolinea il principio di “mettersi a disposizione” dell’allievo al fine di rispettare il suo desiderio di vivere la musica e confrontarsi con la realtà.

APPROFONDIMENTI

Altro aspetto che Scuoladimusica.org tiene a sottolineare è l’approfondimento della conoscenza del linguaggio musicale. Se da un lato vengono presi in fortissima considerazione il desiderio e il bisogno dell’allievo rispetto a ciò che vorrebbe conoscere e quindi riguardo ad argomenti che in qualche modo già incontra nel suo quotidiano, d’altra parte l’associazione invita gli insegnanti e ogni collaboratore, a stuzzicare ulteriormente la curiosità degli iscritti, proponendo di tanto in tanto, argomenti, ascolti, di altri generi musicali che utilizzino un lessico più articolato e complesso attraverso il quale poter accedere a luoghi espressivi di sé, diversamente difficili da conoscere.

La ragione di questa tendenza sta nel fatto che quanto più un linguaggio è articolato e complesso, tanto più è possibile raggiungere la comprensione del proprio animo ed avere una visione del mondo più ricca di sfumature permettendo una maggiore comprensione della sua complessità. Un tale atteggiamento produce sicuramente benessere al singolo e all’ambiente circostante creando anche al di fuori del contesto musicale, armonia e complicità, caratteristiche di cui il quotidiano di ogni essere vivente è bisognoso.